Sbiancamento dentale

Lo Sbiancamento Dentale rappresenta un trattamento cosmetico e conservativo che permette di degradare i cromogeni dentali (caffeina, theina, carotene), ossia i composti organici responsabili della pigmentazione dei denti, recuperando un colore più chiaro.
Tale procedura sfrutta le proprietà di sostanze quali i perossidi, in grado di ossidare i legami chimici delle sostanze responsabili della colorazione dei denti. Lo sbiancamento può coinvolgere sia denti vitali che denti necrotici e può essere effettuato sia nello studio odontoiatrico sia domiciliarmente, per mezzo di mascherine individualizzate da indossare durante la notte.

Le procedure di sbiancamento non vanno confuse con la pulizia dei denti, locuzione invalsa nell’uso per indicare la detartrasi o ablazione del tartaro, procedura mirata alla rimozione di placca e tartaro dalle superfici dentarie sopra- e sotto-gengivali.